Meccariello nuovo delegato regionale degli arbitri e giudici della Federazione Pugilistica Italiana

Al centro Domenico Meccariello
Inviato da operatore il Mer, 09/11/2016 - 17:37

Domenico Meccariello è il nuovo delegato regionale degli arbitri e giudici della Federazione Pugilistica Italiana. E’ stato eletto nell’ultima assemblea regionale e la sua carica durerà per il prossimo quadriennio olimpico. Meccariello, beneventano di Airola, arriva a questa elezione dopo venticinque anni di attività sul ring. In precedenza è stato anche pugile a livello dilettantistico. “Meccariello è un arbitro e giudice dai grandi numeri- conferma il presidente del comitato regionale campano della FPI Alfredo Raininger -  ha iniziato ad arbitrare nel 1991, dopo soli quattro anni ha ottenuto la qualifica di commissario di riunione e dal 2010 è arbitro internazionale AIBA. Ha al suo attivo oltre 2000 arbitraggi e circa 6300 giudizi. E’ una scelta qualificata che conferma la buona tradizione degli arbitri di pugilato della nostra regione. Senza dimenticare che è stato anche qualificato come animatore sportivo da parte del CONI che gli ha conferito la Stella di Bronzo al merito sportivo”. Una passione per il pugilato, quella di Domenico Meccariello che lo ha visto anche impegnato nella sceneggiatura e nella preparazione di film e cortometraggi sulla boxe dove p stato impegnato anche come attore. Ha ottenuto il primo premio al “Trofeo Vitagliano” anno 2006 quale Arbitro dell’anno distintosi per fattiva collaborazione con e per la Federazione Pugilistica Italiana nonchè per  valevoli iniziative socio-culturali e sportive. Ed a proposito di iniziative sociali non va dimenticato che Mimmo Meccariello è stato Promotore ed attuatore di un Progetto d’intesa tra F.P.I. e Ministero di            Grazia e Giustizia  negli anni  2005/2006:   “Rieducazione  e  riqualificazione  di minori, detenuti nel Carcere Minorile di Airola,  attraverso lo sport del  pugilato con successivo inserimento nei Centri di  Recupero e relativa affiliazione alla  FPI  in qualità di pugile agonista”. Ora questo nuovo incarico con la speranza di vederlo sul ring delle prossime olimpiadi di Tokio 2020.

Elena Picchi