Maradona difende Messi

Inviato da operatore il Gio, 30/06/2016 - 20:41

"Smettiamola di rompere le palle a Messi. Basta con questa storia che non canta l'inno, che deve essere leader: non lo vuole essere, non gli va. Lasciatelo giocare tranquillo, lasciatelo giocare come vuole". Diego Armando Maradona torna a prendere le difese del suo pupillo. Se nei giorni scorsi l'ex Pibe de Oro invitava via Facebook Messi a tornare sulla sua decisione di lasciare l'Argentina, ora, ai microfoni di Fox Sports, torna a ribadire quanto la Pulga sia fondamentale per la Seleccion. "Con lui vinceremo qualcosa - spiega - Senza Leo, non vinceremo piu' nulla. I giocatori che ha attorno non sono cosi' determinanti da vincere una Coppa. Senza Messi, l'Argentina puo' lottare per la storia come ha sempre fatto, ma con lui siamo una squadra che puo' lottare per vincere". Maradona rivela poi di aver provato a contattare Messi senza riuscirci "ma ci riprovero', gli diro' di andare in vacanza, di dimenticarsi di tutto, del pallone, e di riposarsi. Solo dopo gli chiedero' di tornare, oggi non si puo' convincerlo a farlo dopo aver sbagliato un altro rigore e aver perso un'altra finale. La ferita e' ancora fresca. Quando arrivera' il momento, gli chiederemo, con tutto il rispetto che merita, di tornare".
Maradona si lamenta del fatto che "in Argentina ci sono persone che si sentono i padroni del calcio senza aver mai toccato un pallone nella propria vita" e anche per questo "bisogna aspettare, calmarsi. Fra un mese gli direi: 'Leo, torna, abbiamo bisogno di te. Se continuiamo a insistere e a fare programmi sulla base della sua rinuncia, non tornera' mai in nazionale".